Contatti

Come partecipare ad un concorso fotografico?

I concorsi fotografici sono tra le esperienze più importanti che un fotografo possa fare. Si può dire che non ci sia fotoamatore o professionista che non abbia partecipato, almeno una volta nella vita, a un concorso fotografico.

Come sicuramente saprai, i concorsi fotografici sono molto importanti per almeno due ragioni: permettono di dare visibilità alle proprie foto e stimolano il confronto con gli altri. Si tratta di due ottime motivazioni cui spesso si aggiunge la speranza di vincere un premio in denaro!

Nonostante questo però, non sono pochi quelli che ci chiedono come partecipare ad un concorso fotografico e quindi, facendo tesoro di un'esperienza decennale, proviamo a dare qualche semplice indicazione.

  1. Il bando è la tua bibbia! 
  2. Sono ancora in tempo per partecipare?
  3. Concorso gratuito o a pagamento?
  4. La scheda d'iscrizione e l'invio della foto.
  5. Sei la persona giusta per parrtecipare al concorso fotografico?
  6. Il tema, la foto giusta e... i tuoi diritti.
  7. Giuria di esperti o giuria popolare?
  8. Controlla i premi messi in palio per non rimanere deluso. 
  9. I tuoi diritti

 

Come partecipare a un concorso fotografico?

Diciamolo subito: partecipare ad un concorso fotografico è molto semplice ma se non si conosce bene la materia si rischia di commettere qualche errore e rovinare quella che altrimenti potrebbe essere una splendida esperienza.. Vediamo passo passo cosa fare.

 

   1.  Il bando è la tua bibbia!  La prima cosa da fare per partecipare ad un concorso fotografico è recuperare il bando del concorso (a volte chiamato semplicemente regolamento). Il bando è un documento ufficiale, scritto dagli organizzatori, nel quale è indicato tutto quello che serve per partecipare ad un concorso fotografico. Attenzione a non confondere una generica notizia su un concorso fotografico (qui su reflexlist.com ce ne sono migliaia) con il bando vero e proprio. Tutti possono parlare di un concorso e dare informazioni sullo stesso, ma solo il bando è scritto dagli organizzatori e, soprattutto, solo il bando conta ai fini della partecipazione (e dell’eventuale vittoria) al concorso. Ormai, con internet, il bando è sempre presente o sul sito degli organizzatori, o su un sito dedicato esclusivamente al concorso.

Nel bando è presente tutto ciò che c'è da sapere. Nell'esempio in basso, uno screenshot del sito del Siena International Photo Awards (uno dei premi più importanti in Italia), dove il regolamento è facilmente raggiungibile e consultabile.

  

   2. Sono ancora in tempo per partecipare? Recuperato il bando, la seconda cosa da controllare è la scadenza (spesso in inglese indicata come deadline) ossia quella data precisa dopo la quale non è più possibile partecipare al concorso. Attenzione che anche qui ci si può confondere: spesso la scadenza è unica, ma non sono rari i casi in cui  il termine per l'invio dell'iscrizione è fissato in un giorno, ma le fotografie  possono essere inviate anche in un secondo momento!!!  Non potete inviare le foto se non vi siete iscritti in tempo. Se i termini per l’iscrizione sono scaduti è inutile procedere oltre.

Esiste inoltre una terza tipologia di concorsi: a scadenza unica ma le cui foto devono essere scattate in un momento particolare: non sono concorsi molto comuni, ma non sono nemmeno una rarità: pensa semplicemente a tutte quelle manifestazioni a cui sono abbinati certi contest (come le maratone fotografiche).  Capita quindi che formalmente si sia ancora in tempo per inviare la foto ma… non avendo partecipato all’evento, in pratica non si possa comunque partecipare.

Prima di procedere all'altro punto un'ultima cosa: a volte la deadline viene posticipata e quindi concorsi che si credevano scaduti tornano a essere disponibili. Non ci crederai ma è una pratica molto, molto comune.

Nel bando del concorso "Obiettivo acqua2022" si legge chiaramente che il termine ultimo per la presentazione delle iscrizioni è stato prorogato al 6 novembre

 

3. Concorso gratuito o a pagamento? A questo punto è bene controllare se il concorso fotografico preveda un costo d’iscrizione. Non dare per scontato che il concorso sia gratuito perché non è sempre così. Alcuni concorsi prevedono quote di pochi euro, altri (pochi per fortuna) richiedono quote di 70 80 euro: controlla bene questo punto. Attenzione che molti concorsi, soprattutto quelli chiamati “Call”,  prevedono una prima fase gratuita e una seconda a pagamento. Se non hai intenzione di sborsare nemmeno una lira, inutile partecipare anche solo alla prima fase.

Infine, se possibile, cerca di sfruttare la eralybird. Si tratta di un'altra abitudine anglosassone (che si sta diffondendo rapidamente anche in Italia) che prevede uno sconto sulla tassa d'iscrizione se ci si iscrive entro i termini fissati dalla earlybird. Quindi non si tratta di un termine vero e proprio per iscriversi al concorso, ma di un termine entro il quale pagare di meno!

Nel bando del concorso "Passepartout Photo Prize 2022" il termine ultimo per partecipare al concorso è fissato per il 15 gennaio 2023 mentre la earlybird è fissata al 15 novembre 2002. Se ci si iscrive entro questa data si paga meno.

 

 

   4. La scheda d'iscrizione e l'invio della foto. Fatto questo è bene verificare le modalità con cui è possibile partecipare al concorso fotografico.  E sì, perché in qualche modo dovrai comunicare i tuoi dati e inviare la foto. Tutto questo è regolamentata nel bando. In genere tutto si risolve con l'invio di una mail cui allegare quanto necessario, ma sempre più spesso l’iscrizione avviene tramite un form in cui inserire i propri dati anagrafici, la ricevuta del pagamento (se previsto) e il file della foto (o delle foto) che si desidera candidare. In genere la stampa non viene richiesta e se necessaria sono gli stessi organizzatori a provvedere. Ma attenzione perché non sempre le modalità sono telematiche. Ancora oggi, esistono concorsi che non prevedono l’uso di internet per la partecipazione, ma richiedono la consegna brevi manu della fotografia e della scheda d'iscrizione. Tienilo presente perché magari non hai voglia di stampare e consegnare a mano la tua foto!!!  Infine esistono casi in cui i documenti vanno inviati in maniera telematica (form o email) ma le foto vanno spedite stampate tramite posta ordinaria!!! Controllate sempre questi aspetti!

 

   5. Sei la persona giusta per partecipare al concorso fotografico? A questo punto, se non l’hai già fatto prima,  verifica se sei nelle condizioni di poter partecipate al concorso fotografico.  Sì perché a volte ci sono dei requisiti legati alla persona. Qui bisogna fare attenzione  perché non esiste una consuetudine precisa: a volte il concorso è aperto a chiunque, a volte invece i partecipanti devono possedere precisi requisiti. Per esempio ci sono casi in cui è presente un limite d’età, altri in cui la partecipazione è aperta a tutte le categorie di persone; a volte il concorso è aperto ai professionisti, a volte sono accettate foto solo dai fotoamatori; in certi casi il concorso è riservato alle scuole o solo a determinati ordini di scuola (per esempio, solo bimbi della scuola primaria); per determinati concorsi, la partecipazione è prevista solo ai residenti in una determinata area geografica (comune, provincia, regione, etc.). la casistica è infinita ma in genere però gli organizzatori e i loro parenti sono esclusi dalla partecipazione al concorso.

 

   6. Il tema e la foto giusta.  Altra cosa molto importante da controllare per partecipare ad un concorso fotografico è il tema. Ebbene sì: non tutti hanno un tema libero: a volte le foto devono esprimere e rappresentare un tema preciso che gli organizzatori avranno avuto modo di esplicitare sicuramente nel bando. Molti concorsi presentano più temi. Per esempio ci possono essere due temi: tema libero e tema obbligatorio “Il paesaggio italiano”.

Inoltre non sono pochi quelli che richiedono l'invio di foto non solo con un tema preciso, ma che rispondano a certi requisit: per esempio a volte le foto devono essere inedite,oppure scattate solo in un determinato luogo o in un determinato momento; oppure non devono mai aver vinto un altro concorso. In poche parole: mai inviare un'imamgine a caso ma scegliere sempre con attenzione la foto migliore in base al tema e ai requisiti specificti dagli organizzatori.

 

   7. Giuria di esperti o giuria popolare? Verifica bene chi e con quali modalità decreta il vincitore (o i vincitori). Anche in questo caso non esiste uno standard: a volte a decretare il vincitore è una giuria di esperti nominata dagli organizzatori mentre in altri casi, soprattutto se il concorso è legato ad un’azienda e viaggia sui social, a decretare il vincitore è il pubblico dei social network che esprime la propria preferenza tramite like e mi piace. Quest’ultimo è un sistema che non a molti piace perché spesso vince la foto del fotografo con più potere mediatico e non quella più significativa. È per questo che recentemente si è diffuso un terzo sistema che è una via di mezzo tra i precedenti due: il pubblico dei social effettua una prima valutazione e sceglie dei finalisti tra cui poi una giuria qualificata decreta il vincitore.

 

   8. Controlla i premi messi in palio per non rimanere deluso.  C'è chi mette in palio premi in denaro, chi buoni acquisto; chi premia il vincitore con una mostra (soprattutto se il concorso è una "Call"), chi invece prevede come premio la pubblicazione; c'è chi mette in alio una scultura e chi promette l'inserimento in un calendario. Anche qui però fai attenzione: non credere che solo perché il concorso prevede una quota d'iscrizione i premi sono in denaro. Molto, molto spesso non è così. A fronte del apgamento di una quota, se vincitori, si può riceve un semplice buono da spendere, per giunta, in un determinato esercizio commerciale. Valuta bene anche questo aspettto.

E poi... tieni presente che, a volte, il premio conferito vale come acquisto di tutti i diritti di sfruttamento sulla foto. Incuriosito? Corri a leggere l'ultimo punto!

Un esempio di chiarezza: nell'immagine qui in basso si nota come gli organizzatori del Concorso Urban 2022 siano stati molto precisi nello specificare i premi messi in palio.

 

   9. I tuoi diritti. Infine ti consigliamo di leggere attentamente cosa ne sarà della tua foto. Molti concorsi prevedono, in seguito alla candidatura delle foto, l'acquisizione dei diritti di sfrurttamento sulle stesse. In poche parole tu partecipi al concorso e l'organizzazione potrà poi, legalmente, sfruttare il tuo lavoro anche per fini commerciali. A volte questa appropriazione avviene solo per la foto o le foto vincitrici, mentre altre volte vale per ogni foto candidata. Controlla bene questo aspetto perché a molti la cosa non piace affatto! In genere queste informazioni sono presenti nel bando alla voce "Diritti d’autore e utilizzo delle fotografie".

E detto questo... non ti resta che scegliere tra i numerosi concorsi segnalati qui in reflexlist.com e provare a vincere!!!

In bocca al lupo!

Per maggiori informazioni (bando, scheda di partecipazione, etc. etc.) visitate il sito degli organizzatori

Disclaimer. Reflexlist.com non e' legato in nessun modo ai concorsi, agli eventi, alle mostre, ai corsi e ai workshop segnalati e ai loro organizzatori, pertanto declina qualsiasi responsabilita' e non rispondera' a comunicazioni riguardanti eventuali irregolarita'.

Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa ed i contenuti sono frutto ed espressione della volontà personale degli utenti.
Questo sito non fornisce alcuna garanzia sull' accuratezza e completezza dei contenuti riportati e si riserva il diritto di modificare ed aggiornare dette informazioni senza preavviso alcuno.

Copyright © 2022 www.reflexlist.com | Pagine visitate: 19907629[7271]